SERVIZI

La Biblioteca garantisce l’apertura al pubblico dal lunedì al sabato, dalle 10:00 alle 13:00.

La Biblioteca offre 10 postazioni studio, connessione Wi-Fi gratuita, possibilità di spine di corrente e riscaldamento. Attualmente non sono presenti postazioni informatiche disponibili al pubblico.

Il personale del CNSL è disponibile al servizio di reference per informazioni bibliografiche sia in presenza, durante gli orari di apertura, sia da remoto, inviando una mail agli indirizzi info@leopardi.it e info.centrostudileopardiani@gmail.com.

I libri moderni, le riviste e gli estratti conservati in Biblioteca sono liberamente consultabili da chiunque ne faccia richiesta, ma non possono essere richiesti in prestito, salvo esplicita autorizzazione della presidenza del CNSL.

I manoscritti, i libri antichi (fino al 1830) e le riproduzioni digitali di manoscritti leopardiani conservati in Biblioteca sono consultabili da chiunque ne faccia richiesta motivata e accompagnata da una lettera di presentazione. Non è consentita agli utenti la duplicazione sui propri dispositivi dei contenuti digitali ad alta risoluzione.

Per esplicite ragioni di conservazione, la Biblioteca del CNSL non aderisce al prestito interbibliotecario dei propri volumi, ad eccezione di casi estremamente particolari sottoposti all’autorizzazione della Presidenza.

Diversamente, è autorizzato e incoraggato il ricorso al servizio di Document Delivery, inoltrato agli uffici da altro istituto bibliotecario attivo sul territorio nazionale e internazionale. In questi casi, la Biblioteca opera di preferenza in regime di reciproca gratuità.

Possono essere riprodotti i manoscritti, i beni archivistici non sottoposti a restrizioni di consultabilità ai sensi del capo III del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e s.m.i. (Codice dei beni  culturali e del paesaggio) e i libri non più sottoposti a diritto d’autore (tipicamente quelli pubblicati prima del 1900). Per le pubblicazioni contemporanee vigono le normative sul copyright (15% del volume. Si rimanda alle leggi sul diritto d’autore e alla L. 124/2017). Le tesi di laurea e di dottorato sono riproducibili solo se la richiesta è accompagnata dall’autorizzazione scritta dell’autore.

 

RIPRODUZIONE CON MEZZI PROPRI

Ai sensi dell’art. 108, comma 3 del citato D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e s.m.i, le fotoriproduzioni effettuate con mezzi propri (macchina fotografica, fotocamera del cellulare o tablet) sono gratuite, purché attuate senza scopo di lucro, per finalità di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, nonché per promozione della conoscenza del patrimonio culturale.

Sono considerate senza scopo di lucro:

  • le pubblicazioni editoriali gratuite o con tiratura inferiore alle 2000 copie e prezzo di copertina fino a € 77,47;
  • i contributi all’interno di periodico di natura scientifica;
  • le pubblicazioni gratuite a scopo di studio/ricerca, comprese tesi e tesine scolastiche e universitarie, esercitazioni didattiche, ecc.
  • altre destinazioni cartacee o digitali gratuite, preventivamente sottoposte all’attenzione della Presidenza del CNSL e autorizzate dalla medesima.

Le fotoriproduzioni effettuate con mezzi propri sono a pagamento se destinate a uso professionale o realizzate per scopi di lucro: per ogni unità archivistica o bibliografica riprodotta sarà necessario corrispondere al CNSL il pagamento di € 3,00.

In ogni caso, è possibile riprodurre i documenti con mezzi propri, purché lo stato di conservazione dei singoli pezzi lo consenta e previa autorizzazione dalla Presidenza del CNSL attraverso la compilazione dell’apposito modulo disponibile qui.

La riproduzione deve essere effettuata con modalità che non comportino alcun contatto fisico con i materiali, senza l’uso di flash o altre sorgenti luminose portatili, senza l’utilizzo di stativi, treppiedi, scanner portatili o a penna. Qualora l’utente interessato a riprodurre con mezzi propri un documento avverta la necessità di utilizzare uno qualunque dei sistemi non concessi, potrà avanzare motivata richiesta alla Presidenza del CNSL e stipulare con essa un’apposita convenzione che autorizzi in via del tutto eccezionale l’uso di strumenti accessori.

 

RIPRODUZIONE A CURA DEL SERVIZIO INTERNO

Il Centro, pur non disponendo di un laboratorio professionale, effettua fotoriproduzioni di documenti in base al seguente tariffario:

  • fotocopie in formato A3 (solo Fronte) – € 0,25 cadauna se in bianco e nero; € 0,75 cadauna se a colori;
  • fotocopie in formato A3 (Fronte/Retro) – € 0,40 cadauna se in bianco e nero; € 1,20 cadauna se a colori;
  • fotocopie in formato A4 (solo Fronte) – € 0,15 cadauna se in bianco e nero; € 0,45 cadauna se a colori;
  • fotocopie in formato A4 (Fronte/Retro) – € 0,25 cadauna se in bianco e nero; € 0,75 cadauna se a colori;
  • Scansione digitale
    • gratuita fino 10 scansioni;
    • con rimborso forfettario di € 2,00 da 11 a 20 scansioni;
    • € 2,00 (una tantum) + € 0,20 per ciascuna scansione aggiuntiva a partire dalla 21a.

Ai fini della tutela e migliore conservazione del patrimonio, la riproduzione con modalità che comportino il contatto diretto con il bene (fotocopia e scansione) non è consentita per la documentazione in cattivo stato di conservazione o su supporto fragile. In ogni caso, i libri pubblicati prima del 1900 non possono essere fotocopiati.

È possibile richiedere fotoriproduzioni (fotocopie e scansione) per corrispondenza. La richiesta deve essere inviata all’indirizzo info@leopardi.it specificando l’esatta collocazione/segnatura del documento di interesse e l’estensione delle pagine o delle carte desiderate. Nel caso di richiesta di fotocopie, che saranno fornite a mezzo postale tramite piego di libri, è necessario specificare anche l’indirizzo di consegna. Per la realizzazione delle fotoriproduzioni si applicano le tariffe riportate in precedenza; per la consegna delle fotocopie, si applica una maggiorazione corrispondente ai costi della spedizione. Il pagamento andrà effettuato tramite bonifico sulle coordinate bancarie disponibili qui.

 

AUTORIZZAZIONE A PUBBLICARE E ONERI DI PUBBLICAZIONE

Qualunque pubblicazione, cartacea o digitale, dovrà riportare la collocazione/segnatura esatta del/i documento/i riprodotto/i, corredata dalla formula “Su concessione del Centro Nazionale di Studi Leopardiani – Diritti riservati“, con espressa avvertenza del divieto di ulteriore riproduzione (L. 106/2014). L’utente che riceva l’autorizzazione a pubblicare è tenuto a consegnare al CNSL una copia cartacea/analogica o digitale del proprio elaborato.

Ciascuna autorizzazione a pubblicare riguarda la sola finalità a cui si riferisce ed è valida per una pubblicazione. Qualunque riutilizzo o rielaborazione del materiale per un nuovo lavoro necessita di una nuova autorizzazione.

——————

La pubblicazione di riproduzioni (fotocopia, fotografia o scansione) di documenti conservati presso il CNSL è concessa a titolo gratuito se attuata senza scopo di lucro (cfr. sezione RIPRODUZIONE CON MEZZI PROPRI). Per chiedere l’autorizzazione alla pubblicazione senza scopo di lucro è necessario compilare e consegnare al personale il modulo disponibile qui

——————

La pubblicazione di riproduzioni (fotocopia, fotografia o scansione) di documenti conservati presso il CNSL è concessa previo pagamento dei relativi oneri se attuata per scopi professionali o di lucro (cfr. sezione RIPRODUZIONE CON MEZZI PROPRI):

  • Fino a 2 immagini – € 15,00;
  • Da 3 a 5 immagini – € 30,00;
  • Da 6 a 10 immagini – € 50,00;
  • Oltre 10 immagini – € 50,00 una tantum + € 5,00 per ogni immagine aggiuntiva.

Per chiedere l’autorizzazione alla pubblicazione professionale/a scopo di lucro è necessario compilare e consegnare al personale il modulo disponibile qui


DESCRIZIONE

La Biblioteca si compone di circa 30.000 volumi, fra monografie, recensioni, riviste, miscellanee, articoli di giornale, tesi di laurea, prime edizioni e composizioni musicali dedicate a Giacomo Leopardi. Il posseduto si presenta strutturato in tre fondi principali:

Frontespizio dell'edizione Starita dei Canti, 1835
Frontespizio dell’edizione Starita dei Canti, 1835
  • il fondo corrente,
  • il fondo Raicich;
  • il fondo Benedettucci.

Dei tre, il primo è in costante aumento e raccoglie gli studi e gli scritti che vengono pubblicati nel corso degli anni; il secondo e il terzo, invece, sono intitolati alla memoria di due celebri leopardisti che, con la loro attività non hanno soltanto contribuito allo sviluppo della conoscenza su Giacomo Leopardi, ma hanno anche salvato preziosi documenti leopardiani e custodiscono materiali che oggi si attestano quali risorse fondamentali della Biblioteca stessa. Da qualche anno si è aggiunta alle risorse offerte anche la disponibilità in sede di un archivio fotografico (con circa 3000 riproduzioni a colori, in bianco e nero, diapositive) e di una mediateca contenente VHS, filmati e CD.

Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di affidare la direzione della Biblioteca del CNSL al professor Pantaleo Palmieri che, in collaborazione con l’Università di Macerata, sta curando un progetto di riorganizzazione e informatizzazione dell’istituto, grazie a una progressiva catalogazione e conseguente inserimento dei dati nel Sistema Bibliotecario Regionale e nel Servizio Bibliotecario Nazionale.